Un pezzo di positività per volta

Oggi ho deciso che voglio essere positiva. Desidero ritrovare la me stessa di mesi fa, quella che affrontava la vita con un sorriso sincero.

L'ultimo periodo è stato intenso e difficile, dati i vari cambiamenti che si sono presentati nella mia vita. Non sono mai stata brava a navigare nelle incertezze e, vivere i vari ostacoli in un contesto di pandemia non ha sicuramente aiutato.

Oggi è il mio ultimo giorno di quarantena e questi momenti passati a casa mi hanno permesso di riflettere e di rispondere a quelle domande che ci si pone ma non ci si prende mai il tempo necessario per darsi una risposta. Mi sono chiesta che cosa mi blocca in questo periodo ed ho fatto una lista delle cose che penso mi stiano frenando, man mano, aggiungevo qualcosa quando mi veniva in mente.

Ciò di cui mi sono resta conto è che è difficile essere degli educatori in questo periodo in cui non si hanno molte certezze, in cui il futuro sembra pesante e nebbioso, fatto di tanti punti di domanda. Non è giusto, però, che alle persone con cui lavoro si aggiunga sulle spalle il peso dell'incertezza che ognuno di noi si porta dietro in questo periodo, ognuno.

Non voglio aggiungere sensazioni di insoddisfazione e pesantezza in un momento in cui è già quasi tutto pesante ed incerto. Io desidero portare un po' di positività che mi sono resa conto di aver perso durante il tragitto, pezzetto per pezzetto. Ora tornerò sui miei passi e metterò insieme i pezzi dopo averli raccolti.

Non è facile sentirsi bloccati e rendersi conto che la propria quotidianità non è più così libera. In fin dei conti, il fatto che ci manca qualcosa è positivo. Vuol dire che ci rendiamo conto di ciò che prima magari si dava per scontato, vuol dire che un abbraccio avrà un valore diverso, che un bacio avrà un sapore più dolce. Le serate insieme al ristorante, gli aperitivi al bar, le uscite con gli amici, con la famiglia, tutto verrà vissuto con più gratitudine. Viaggiare sarà come tornare a respirare. Questo è il mio auguro per quando la situazione migliorerà, spero che non ci dimenticheremo mai dell'importanza delle semplici cose che sono, però, le più significative. Ogni tanto mi sento davvero stufa di questa situazione, rendendomi sempre più conto di quanto siamo piccoli, in realtà, noi esseri umani. Di quanto non potremmo mai avere tutto sotto controllo, di quanto l'imprevedibilità è sempre dietro l'angolo... ma mi sono anche accorta delle risorse che abbiamo, di come certe persone sappiano rialzarsi, sappiano trovare la positività e trasmetterla agli altri, sappiano non darsi per vinte. Io vorrei imparare a tornare ad essere una di queste persone.

Il mio pensiero va a quelle persone che lottano quotidianamente contro il cancro o altre malattie, a quelle persone che hanno perso qualcuno a causa del COVID, a chi ha perso il lavoro, a chi fa fatica ad arrivare a fine mese, a chi non vede le persone amate da molto, a chi si sente solo più che mai. Mi auguro che troviate una luce, anche piccola, ma che riusciate a trovarla e ad andare avanti con grinta e forza di volontà, mi auguro che vi alziate la mattina con il cuore tranquillo e sereno nonostante tutto, sapendo che prima o poi ritroverete la vostra strada. Per me queste persone sono già di loro luce. Mi auguro che la vostra lotta sia la lotta di tanti e che insieme unirete le forze. C'è chi riesce ad amare la vita intensamente anche quando essa è attaccata ad un filo, per queste persone io voglio imparare ad essere grata per ogni mio giorno.