Il bambino del giorno

Oggi vi vorrei presentare il “bambino del giorno”. Non avevo mai sentito parlare del bambino del giorno prima di lavorare in questo istituto e trovo che sia un’idea davvero grandiosa. Non so da dove essa provenga e quale sia la teoria pedagogica che sta alla sua base ma ho intenzione di presentarvelo in maniera semplice e pratica.

Per chi lavora in un istituto potrebbe considerare di inserire il "bambino del giorno" nella quotidianità, permettendo ad ogni bambino di sperimentarlo e di avere un’opportunità di crescita.

Di cosa si tratta

Ogni giorno un bambino diverso viene eletto “bambino del giorno”, ciò comporta di avere diversi compiti durante la giornata ed anche dei privilegi. Il bambino del giorno, ad esempio, affianca l’educatore nel momento del risveglio dei compagni, aiuta ad apparecchiare, servire i pasti, ha la possibilità di invitare un compagno al tavolo con lui e molto altro. “Il bambino del giorno” permette al minore di essere e sentirsi responsabilizzato, di avere una particolare attenzione e cura degli spazi e degli altri e rappresenta un’occasione di crescita.

Nel luogo in cui lavoro è presente un cartellone con scritto “Il bambino del giorno è…” e, di fianco, è appesa la fotografia della persona del giorno.

Le mansioni del bambino del giorno possono essere adattate in base alla propria realtà lavorativa ed è molto interessante costruirle e sceglierle insieme ai bambini stessi, permettendo a tutti di esprimersi e di contribuire. Di seguito degli spunti riguardanti i compiti del bambino del giorno:

  • Svegliare

  • Svegliare con la musica a scelta

  • Spegnere le luci

  • Aiutare a servire a tavola

  • Aiutare a mettere in ordine i giochi

  • Aiutare a trasportare il cibo dalla cucina

  • Scegliere il proprio posto a tavola

  • Dare il "buon appetito"

  • Alzare e abbassare le tapparelle

  • Controllare che gli spazi siano in ordine

  • Assicurarsi che tutti si siano lavati le mani

  • ...

È bello vedere il bambino felice di svolgere i vari compiti e affiancare l'educatore nelle sue mansioni pratiche quotidiane.

Se decideste di inserire o già sperimentate il "bambino del giorno" nel vostro luogo di lavoro fatemi sapere cosa ne pensate e quali sono le mansioni che avete scelto!