Ci vuole un po' di curcuma e limone!

Ecco qui una semplice attività a basso costo o quasi a costo zero! Basta qualche seme di limone e una radice di curcuma.

Nelle mie esperienze lavorative ho conosciuto diverse persone che apprezzano il giardinaggio, può essere davvero gratificante veder crescere piantine e fiori da un semplice semino, grazie a qualche cura e un po' di riguardo.

È anche un'attività che insegna l'arte della pazienza, permette di staccare se mille pensieri frullano in testa e dà gioia quando si vedono i primi risultati.


Cosa vi serve?

Se avete un limone a disposizione o delle radici di curcuma potete iniziare subito.

Cominciando con il limone vi basterà spremerlo ed estrarre qualche semino.

Una volta estratti i semi è necessario tamponarli con della carta per asciugarli.

Dopodiché munitevi di una pinzetta (quelle per le sopracciglia sono perfette) e rimuovete la "pellicola" che avvolge i vostri semini, ciò permetterà ai germogli di crescere più velocemente.

Rimossa la "pellicola" munitevi di un tupperware o di un contenitore e munitevi di carta scottex. Su di essa adagiate i vostri semini, ricopriteli con altra carta e spruzzateci sopra dell'acqua. In questo modo creerete ciò che viene chiamato "effetto serra", che permetterà ai vostri semini di germogliare. Il tempo necessario per la crescita dei germogli è di due settimane circa, lasciate quindi il vostro tupperware chiuso per quel periodo, in una zona abbastanza illuminata.


Con la radice della curcuma il procedimento è più semplice, basta prendere la curcuma, appoggiarla sulla carta scottex, ricoprirla con altra carta, spruzzare dell'acqua e chiudere il contenitore. Anche per la curcuma bisognerà aspettare due settimane circa prima che nasca il germoglio.

La pianta della curcuma è molto bella, i suoi fiori hanno un colore viola-rosa molto particolare.


Buon divertimento!